Ma mi faccia il piacere – Il Fatto Quotidiano

Flavio Roberto Cotechinho. “Prendevo la Tachipirinha, ma niente: la febbre risaliva” (Flavio Briatore, Cartabianca, Rai3, 8.6). Mai provato con l’Aspirinha? E con l’Amuchinha?

La pulce con la tosse. “Mi candido in Puglia contro Emiliano. Il vero progressista sono io” (Ivan Scalfarotto, deputato Iv e sottosegretario agli Esteri, Repubblica, 21.6). Il Viminale ordina di transennare i seggi.

Slurp. “Matteo lo scrittore è meglio del Renzi politico” (Fausto Carioti, Libero, 2.6). Per dire com’è ridotto il Renzi politico.

Tele-strafatti. “I malumori del Pd su Rai3, ‘TeleFatto’… Che Rai3 sotto la direzione di Franco Di Mare sia diventata una rete con una linea editoriale che tende a rispecchiare la linea del Fatto…’” (Foglio, 10.6). Uahahahahahah.

Identità. “Con questo leader (Nicola Zingaretti, ndr) nessuna svolta. Stiamo perdendo la nostra identità” (Giorgio Gori, ex dirigente Mediaset, ora sindaco Pd di Bergamo, Repubblica, 21.6). Quella di TeleBerlusca o quella di “un virus non fermerà Bergamo, né oggi né in futuro… Basta allarmismi”?

L’esperto. “La Azzolina? Per gestire macchine complesse serve gente esperta” (Giuseppe Sala, sindaco Pd di Milano, Corriere della sera, 18.6). Tipo a retrodatare i verbali di appalto.

Il Cognatissimo. “I veri latitanti sono i politici scadenti di oggi” (Paolo Pillitteri, cognato di Craxi, ex sindaco Psi di Milano, condannato a 4 anni definitivi per corruzione, Libero, 15.6). Meglio i ladri di qualità.

Fake Espresso. “A Villa Pamphilj si sono scordati i disabili. Tre milioni di persone escluse dal ‘rilancio’” (Rocco Berardo, Associazione Luca Coscioni, l’Espresso, 19.6). “Stati generali dell’economia: Conte incontra i presidenti di Fish (Federazione Italiana Superamento Handicap) e Fand (Federazione Associazioni Nazionali Disabili)” (RaiNews.it, 20.6). Sarà l’ennesima fake news di Putin.

Nero-arancione. “Sto propugnando la costruzione di un ponte tra Mazara e Tunisi, perché la Sicilia sia collegata con l’Africa. Se vogliono andare in Africa, devono passare per la Sicilia, altrimenti non ci vanno. Se arriverebbero più migranti? Soltanto selezionati” (Antonio Pappalardo, ex generale dei Carabinieri, ex deputato Psdi, ex sottosegretario del governo Ciampi, ora leader dei Gilet Arancioni, Repubblica.it, 14.6). Ecco: entra solo chi riesce a non ridere quando lo vede.

L’indirizzo non ce l’ho. “Regeni, pressing del Pd su Conte e Di Maio riapre la partita della navi” (Repubblica, 17.6). “Su Regeni Conte si difende, il Pd attacca sulle armi” (Corriere, 19.6). Qualcuno li avverta che il ministro della Difesa Lorenzo Guerini è del Pd.

Il supertestimone. “L’ex 5Stelle Favia: ‘Diplomatici venezuelani mi cercarono nel 2010’” (Repubblica, 18.6). Avevano sbagliato numero.

La supertestimone. “M5S – Venezuela: spunta una modella” (Giornale, 19.6). Favia, è lei?

Le Apocalissi della settimana. “Conte regala aziende ai criminali” (Libero, 8.6). “Di Maio sogna la successione con un premier M5S” (Giornale, 8.6). “Conte ormai annaspa… Un’uscita di scena onorevole: farlo giudice costituzionale” (Augusto Minzolini, Giornale, 10.6). “Paul Mc Cartney le suona a Conte” (Libero, 11.6). “Gli Stati generali sono il Papeete del Contismo” (Francesco Merlo, Repubblica, 11.6). “I congiurati hanno scelto: Guerini sarà l’anti-Conte per salvare la legislatura” (Dubbio, 11.6). “Renzi-Di Maio, i faccia a faccia… per disarcionare Conte e formare un nuovo governo, magari anche a guida dem” (Corriere, 12.6). “Conte ha bisogno di un avvocato” (Verità, 12.6). “Conte? Potrebbe gestire una fiera del bestiame” (Rino Formica, Riformista, 13.6). “L’Italia ferma e il partito del premier” (Massimo Giannini, Stampa, 14.6). “Democrazia sospesa” (Giornale, 14.6). “Più morti di tumore per colpa del governo” (Libero, 15.6). “Ora i dem non lo reggono più” (Giornale, 15.6). “Questo governo è il peggiore dai tempi di Nerone” (Antonio Martino, FI, Verità, 15.6). ”Conte, Grillo e gli altri: bulli al potere” (Renato Farina, Libero, 16.6). “Il doppio scenario venezuelano” (Stefano Folli, Repubblica, 16.6). “Conte sogna il Quirinale e qualcosa si muove” (Foglio, 17.6). “Il governo rotola” (Libero, 17.6). “Conte è una maschera del cinema di Sordi. Ma invece del film c’è il trailer di Casalino” (Marcello Veneziani, Verità, 17.6). “Il giorno di Confindustria: ‘Serve un governo diverso’” (Messaggero, 17.6). “Il Parlamento umiliato” (Folli, Repubblica, 18.6). “La sopravvivenza del premier significa la morte dell’Italia” (Belpietro, Verità, 18.6). “Adesso Giuseppi è commissariato” (Giornale, 19.6). “Conte vuole il bonus vacanza” (Verità, 19.6). “Il premier e la tentazione delle elezioni in primavera” (Francesco Verderami, Corriere, 19.6). “L’Europa fa cucù a Giuseppi” (Verità, 20.6). “L’Europa stronca Conte” (Libero, 20.6). “L’Europa sbugiarda il Conte millantatore”, “Governo ancora salvo, ma non ha più i numeri” (Giornale, 20.6). “Vedi Chernobyl e pare Conte” (Libero, 20.6). Dalla fine del mondo è tutto, linea allo studio.

Sorgente: Ma mi faccia il piacere – Il Fatto Quotidiano

Il Fatto quotidiano

Hits: 34

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*