Il taglio dei pagliacci – Il Fatto Quotidiano

Dunque, ricapitolando. L’Innominabile, che anziché abolire il Senato voleva abolire le elezioni per il Senato e definiva “ridicolo avere 945 parlamentari” perché “la riduzione del numero dei politici è la priorità per essere credibili”, lascia libertà di voto ai suoi eventuali elettori sulla riduzione dei politici perché, siccome non l’ha fatta lui, “è solo uno spot”. Repubblica, che nel 2016 sponsorizzava la sua boiata, ora guida il fronte del No raccontando frottole, e cioè che col Sì l’Italia finirebbe “ultima nella Ue per rappresentanza”, con “la più bassa percentuale nel rapporto tra eletti ed elettori”. E, per dimostrare il falso, calcola solo gli “eletti” alla Camera, cioè i deputati (che scendono da 630 a 400), e dimentica i senatori (da 315 a 200), anch’essi “eletti” diversamente dai membri nominati delle Camere alte degli altri Paesi. Calcolando tutti e 600 i parlamentari, l’Italia rimane il grande paese Ue col più alto numero di eletti in rapporto agli elettori. Ma a questi mezzucci devono ricorrere quelli del No per non confessare il loro vero movente: dar torto ai 5Stelle anche quando hanno ragione, a costo di rinnegare ciò che avevano sempre detto e pensato.

A pag. 7 troverete lo strepitoso caso di un pesce di nome Zanda, senatore Pd e presidente della fondazione di De Benedetti che edita il Domani, e della degna compare Anna Finocchiaro, ex senatrice e neoeditorialista di Repubblica. Zanda vota No perché mancano “i contrappesi assolutamente necessari per il funzionamento del sistema” e prima “vanno modificati i regolamenti parlamentari e la platea che elegge il presidente della Repubblica”. La Finocchiaro fa campagna per il No perché “si fa un taglio lineare pensando che le Camere possano funzionare con 400 deputati e 200 senatori, ma così il sistema parlamentare non può funzionare” e poi “la Costituzione non è un take away

da cui puoi prendere quello che ti piace e cambiare quello che non ti piace. È un sistema delicato, sofisticato, fatto di pesi, contrappesi”. Ora, nel 2008, i due bei tomi furono i primi firmatari di un ddl costituzionale identico a quello che voteremo il 20 settembre: cambiava due soli articoli della Carta, il 56 e il 57, per un taglio lineare dei deputati (da 630 a 400) e dei senatori (da 315 a 200). Cambiava solo il partito proponente: Pd anziché M5S. E i contrappesi? E i regolamenti? E la platea? E la rappresentanza? E la funzionalità? E il take away? Niente di niente. Quand’erano loro a chiedere 600 eletti, il Parlamento avrebbe funzionato come un orologio svizzero: ora invece sarà l’apocalisse. Però dài, su col morale: se vince il Sì, non solo avremo il 36,5% di parlamentari in meno. Ma anche il 36,5% di speranze in più di non rivedere certi pagliacci in Parlamento.

Sorgente: Il taglio dei pagliacci – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Hits: 290

Covid, altri 1444 nuovi casi su oltre 99mila tamponi (nuovo record). Per il secondo giorno aumentano i ricoveri in terapia intensiva – Il Fatto Quotidiano

Nuovo record di tamponi (quasi 100mila in un giorno), 1444 nuovi casi (in leggero calo, ieri erano 1462), una vittima. E ancora: diminuiscono i ricoveri, ma aumentano – anche se di poco (+5) – quelli in terapia intensiva. È quanto emerge dai dati odierni forniti dal ministero della Salute. Il numero più evidente è proprio […]

Sorgente: Covid, altri 1444 nuovi casi su oltre 99mila tamponi (nuovo record). Per il secondo giorno aumentano i ricoveri in terapia intensiva – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Hits: 61

Sgarbi vieta la mascherina nel comune di Sutri (dove è sindaco). “Solo i ladri nascondono il volto. Multa a chi la indossa senza necessità” – Il Fatto Quotidiano

Nel comune di Sutri guidato dal sindaco Vittorio Sgarbi, nel viterbese, d’ora in poi chiunque indossa la mascherina “senza necessità” verrà multato. Lo ha deciso il primo cittadino con un’ordinanza firmata nelle scorse ore e destinata a far discutere. “Solo ladri e terroristi si mascherano il volto”, afferma il deputato in una nota. Per questo […]

Sorgente: Sgarbi vieta la mascherina nel comune di Sutri (dove è sindaco). “Solo i ladri nascondono il volto. Multa a chi la indossa senza necessità” – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Hits: 284

Giustizia, Travaglio: “Csm? Sorteggiare i membri. A furia di occuparsi di carriere e punire i più bravi come Di Matteo, non si fanno più inchieste” – Il Fatto Quotidiano

“Csm? Favorevole al sorteggio. Visto che non si può fare integrale perché incostituzionale, sorteggerei una platea di 100 magistrati, tra i quali scegliere i 20 togati. Sono anche per l’abolizione della quota laica, così da avere un organo di autogoverno che non contempli più al suo interno degli emissari dei partiti“. Lo ha detto Marco […]

Sorgente: Giustizia, Travaglio: “Csm? Sorteggiare i membri. A furia di occuparsi di carriere e punire i più bravi come Di Matteo, non si fanno più inchieste” – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Hits: 64

Travaglio: “Briatore come Don Ferrante dei Promessi Sposi che negava le peste. Spero si rimetta e inviti i ragazzi a stare attenti” – Il Fatto Quotidiano

“Briatore non ha mai fatto mistero del suo negazionismo. Non esistono sue fotografie con la mascherina, non ce l’ha mai. Ma una persona spesso presente in tv e con un tale impatto sull’opinione pubblica ha anche il dovere di dare il buon esempio”. Intervistato da Stefano Zurlo in un incontro pubblico a Viareggio, il direttore […]

Sorgente: Travaglio: “Briatore come Don Ferrante dei Promessi Sposi che negava le peste. Spero si rimetta e inviti i ragazzi a stare attenti” – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Hits: 148