Ma mi faccia il piacere – Il Fatto Quotidiano

Il Verano Illustrato. “Ancien Régime. Parlamento svuotato. Democrazia indebolita. Capi partito onnipotenti. Con il referendum costituzionale, chi combatteva ala Casta ne costruisce un’altra. Ancora più intoccabile. Mentre nel Paese cresce il fronte del No” (l’Espresso, 30.8). Il primo settimanale che non riesci neppure a sfogliare perchè hai entrambe le mani impegnate.

L’Apocalisse prossima ventura. “L’Europa c’è, insieme batteremo il Covid” (Piero Fassino, deputato Pd, 24.8). Allora è vero che siamo spacciati.

Copione. “Sono vittima di un complotto politico!” (Steve Bannon, dopo l’arresto per frode e riciclaggio, 22.8). Questa mi sa che l’ha imparata in Italia.

Battista, le pantofole! “É un governo che si regge sulla paura. Se davvero rinviano le elezioni, prepariamoci alla guerra civile” (Pierluigi Battista a la Verità, che lo definisce “l’intellettuale liberale”, 24.8). Uahahahahahah.

Battista, i calzini! “Per il Campidoglio una persona capace realmente di guidare la città: Guido Bertolaso” (Battista, ibidem). Quello, zitto zitto, ti fa una terapia intensiva dentro il Colosseo. O al Salaria Sport Village.

United Sardins. “Il taglio dei parlamentari rende i forti più forti e i deboli più deboli” (6000 Sardine, l’Espresso, 30.8). Tipo i Benetton.

Slurp. “Chi è Mattia Santori? Una vita vagabonda, la sua… non solo lunghi viaggi in bici con gli amici, ma anche vere e proprie ‘emigrazioni’ in altri paesi. Sette mesi in Francia per studio, altrettanti in Grecia per amore… Tornato nella sua Bologna, continua a viaggiare, questa volta con la mente. Perché, in fondo, Mattia Santori è questo. Un sognatore, un vulcano di idee ed emozioni, di visioni, di prospettive… Un eterno ragazzo che crede di poter cambiare il mondo partendo da un cambiamento interiore… Da mesi vive il peso di una responsabilità enorme. Nonostante i suoi occhi siano stanchi, capisci al volo che è innamorato profondamente di quello che fa” (Facebook, profilo ufficiale delle Sardine, 21.8). Poi però ha anche dei pregi.

La Sacra Bibbiano. “Dopo Bibbiano minori più soli” (il Dubbio, 27.8). Non li ruba più nessuno.

Tormenti interiori. “I 300 euro mensili alla piattaforma Rousseau li ho pagati fino a inizio anno, poi ho smesso. Mi sono interrogato sul senso di questi versamenti” (Giorgio Trizzino, deputato M5S, Corriere della sera, 24.8). E, dopo lunghe e travagliate riflessioni, ha deciso che è meglio tenerseli.

Parla per te. “Parlo a nome di 8 milioni di studenti e famiglie, di 1 milione di professori, dei presidi e di tutto il personale” (Matteo Salvini, segretario Lega, 27.8). Soprattutto dei ripetenti.

Da non perdere. “Penso sia arrivato il momento di ritrovarci in una piazza (anche virtuale), mettendo assieme le voci di tutti coloro che dicono NO a una riforma fatta male e pericolosa” (Emma Bonino, deputata eletta col Pd, 28.8). “Maratona oratoria di Bonino per il NO” (Repubblica, 29.8). Pronti con le transenne.

Nunzia vobis. “Sono riuscita a fare più battaglie con Giletti che in Parlamento. Non rimpiango la politica” (Nunzia De Girolamo, ex deputata FI, ex ministra Ncd, conduttrice di un talk su Rai1, La Stampa, 26.8). Lo vedi, cara, che la cosa è reciproca?

Italia vivacchia. “Alle Regionali andremo molto bene. La cartina di tornasole sarà il seggio di Sassari” (Matteo Renzi, leader Italia Viva, La Stampa, 30.8). Vasto programma.

L’autoesclusione. “Non si può affidare il governo del Paese a persone che non hanno mai gestito nulla” (Carlo Calenda, leader di Azione, Libero, 30.8). Quindi si ritira?

Due di coppe. “Roma, nel Pd spunta la carta Cirrinnà” (Repubblica-cronaca di Roma, 30.8). Mecojoni!

Risparmi. “Misure alternative al carcere: si potrebbe risparmiare mezzo miliardo” (Il Dubbio, 22.8). Ma, se abolisci le carceri, molto di più.

Celeste nostalgia/1. “Urge il Celeste Formigoni per difendere la democrazia. L’ex governatore aveva già previsto l’attacco alla Lombardia per piegare il Nord, cuore della resistenza antioligarchica” (Vittorio Feltri, Libero, 28.8). Purtroppo, fra una previsione e l’altra, gli erano sfuggite le manette.

Celeste nostalgia/2. “Tagliare i parlamentari non serve” (Roberto Formigoni, Libero, 30.8). Giusto: meglio arrestarli.

Il titolo della settimana/1. “Effetto Draghi sui leader. Gli elettori del Pd divisi sul referendum” (Repubblica, 29.8). Il titolo si riferisce al sondaggio di Ilvo Diamanti che dà Conte primo fra i leader con consensi del 60%, poi Zaia e Draghi solo terzo; e l’82% degli italiani per il Sì al referendum. Ma benedetti ragazzi: perchè ostinarvi a fare i sondaggi, con quello che costano, se poi ogni volta dovete nascondere i risultati?

Il titolo della settimana/2. “Un premio a Sangennaro” (a proposito del Premio Divergenze” al direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, Libero, 27.8). Ma gli hanno dato un premio o l’han fatto santo?

Il titolo della settimana/3. “Scendono i nuovi contagi: 878. Focolaio in una ditta di polli” (Corriere della sera, 26.8). Il Billionaire.

Sorgente: Ma mi faccia il piacere – Il Fatto Quotidiano

Il Fatto quotidiano

Hits: 62

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*