Carletto La Qualunque – Il Fatto Quotidiano

Guardando Carlo Calenda che si limonava da solo a Otto e mezzo, abbiamo temuto per Giuseppe Conte. Con tutti i guai che ha coi 5Stelle gli mancava soltanto un benvenuto di Calenda nel “nuovo Ulivo”, che poi è la vecchia Unione prodiana da Mastella a Turigliatto, naufragata nel 2008 dans l’espace d’une année. Un endorsement di Calenda porta buono almeno quanto un endorsement di Ferrara, che infatti aveva endorsato Calenda. Ma Conte l’ha scampata: il noto frequentatore di se stesso l’ha riempito di insulti e annunciato che con i 5Stelle non si alleerà mai. Se Letta soffre della sindrome di Stoccolma, visto che si ripiglia due campioni di lealtà come Calenda e Renzi, Carletto Rolex è affetto dalla sindrome della mosca cocchiera, che si posa sul cavallo e si convince di essere lei a trainare il carro. Nessuno gli ha spiegato che Roma non è l’Italia, dove i sondaggi lo danno in zona Iv. Lì ha preso il 19,8% perché molti elettori di destra ridevano all’idea di Michetti sindaco. E han deciso giustamente che il vero candidato di destra era lui (ex Confindustria, ex Montezemolo, ex Monti, ex Renzi, autore col Pd di un furto con destrezza di voti da manuale: prendi il seggio europeo da 18mila euro al mese e scappa). Evento difficilmente ripetibile su scala nazionale, visto che a destra c’è già un discreto affollamento di leader, e purtroppo tutti più popolari di lui (persino B.). Una rondine non fa primavera e un Calenda non fa capoluogo.

Lui però se la sente calda: “Voto Gualtieri, ma la mia non è una dichiarazione di voto urbi et orbi” (testuale). Si definisce “socialista-democratico”, “liberalsocialista”, “liberaldemocratico”, “erede del Partito d’Azione” solo perché il suo partito si chiama Azione. Se gli domandano qualcosa di più preciso, dice “basta con fascismo e comunismo, berlusconismo e antiberlusconismo”, manco fossero la stessa cosa: un Cetto La Qualunque dei Parioli. E ora che fa? Un bel centrino con Renzi, Bentivogli e FI? “No, mi fa schifo”. Ah. E quindi? Una grande alleanza con i “popolari come la Carfagna” (sic) e pure con Fratoianni, “anche se dice un sacco di idiozie”. Ecco. Però, sia chiaro, “ho una pregiudiziale sui 5Stelle, populisti e trasformisti”: “Conte non so cos’è” e “ha governato con la Lega e col Pd”; e “Di Maio al Mise ha fatto un disastro epocale, in un Paese serio venderebbe i giornali”. Gli è forse sfuggito che Conte è il premier che ha gestito la pandemia e portato a casa il Recovery Fund. E Di Maio, al Mise, spuntò da Mittal molti meno esuberi di quelli avallati da lui. Quanto al trasformismo, lui è stato eletto nel Pd, i suoi tre parlamentari nel Pd, in FI e nel M5S, e Azione sostiene un governo con dentro M5S, Lega e Pd contemporaneamente. Quando arriva l’ambulanza?

Sorgente: Carletto La Qualunque – Il Fatto Quotidiano

Hits: 614

Coronavirus, i dati: 3.023 nuovi casi e 30 morti. Calo di 82 ricoverati, -20 in terapia intensiva – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Continua il suo lento calo la curva dei contagi, così come diminuiscono ancora i ricoveri in ospedale. Sono 3.023 i nuovi casi di positività al coronavirus oggi in Italia, frutto di 271.566 tamponi molecolare e antigenici processati nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività è all’1,1 per cento. I dati del ministero della Salute […]

Leggi tutto ► Sorgente: Coronavirus, i dati: 3.023 nuovi casi e 30 morti. Calo di 82 ricoverati, -20 in terapia intensiva – Il Fatto Quotidiano

Hits: 51

Il nuovo M5s lavori con più forza per i beni comuni: contro la politica elitaria, torniamo a parlare con i movimenti per l’acqua pubblica – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

A 10 anni dal referendum e a 12 anni dalla nascita del M5s bisogna imboccare con più forza la strada dei beni comuni ora che è diventato il nostro primo valore. Per questo ho letto con interesse l’appello lanciato dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua Pubblica che accende un faro ed una voglia di […]

Leggi tutto ► Sorgente: Il nuovo M5s lavori con più forza per i beni comuni: contro la politica elitaria, torniamo a parlare con i movimenti per l’acqua pubblica – Il Fatto Quotidiano

Hits: 282

Perché il salario minimo può fare bene all’Italia – Valigia Blu


Widget not in any sidebars

Dopo anni di proposte e di discussioni, in che modo il salario minimo può fare bene al contesto italiano? E prima ancora, perché ha senso parlare di una misura di questo tipo in Italia?

Leggi tutto ► Sorgente: Perché il salario minimo può fare bene all’Italia – Valigia Blu

Hits: 69