M5s, la nuova segreteria di Conte: cinque vicepresidenti. Non ci sono Appendino e Azzolina. Il leader ai parlamentari: “Comunali deludenti” – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Il nuovo Movimento 5 stelle di Giuseppe Conte fa un altro passo. Il presidente M5s, davanti all’assemblea congiunta dei parlamentari, ha annunciato i cinque vicepresidenti che formeranno la sua segreteria: Paola Taverna (vicepresidente vicaria), Alessandra Todde, Mario Turco, Riccardo Ricciardi e Michele Gubitosa. Un annuncio che tra i 5 stelle era atteso da settimane, che […]

Leggi tutto ↣ Sorgente: M5s, la nuova segreteria di Conte: cinque vicepresidenti. Non ci sono Appendino e Azzolina. Il leader ai parlamentari: “Comunali deludenti” – Il Fatto Quotidiano

Hits: 599

Giuseppe Conte interviene all’assemblea congiunta dei parlamentari del Movimento 5 stelle: segui la diretta tv – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Il presidente del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, interviene all’assemblea congiunta dei gruppi parlamentari del Movimento 5 stelle. La diretta tv.

Segui ↣Sorgente: Giuseppe Conte interviene all’assemblea congiunta dei parlamentari del Movimento 5 stelle: segui la diretta tv – Il Fatto Quotidiano

Hits: 355

2 B. al prezzo di 1 – Il Fatto Quotidiano

Quando pensavamo di esserci liberati definitivamente di B. (in senso politico), scopriamo con raccapriccio che ce ne sono addirittura due. Uno eurodeputato e candidato al Quirinale, l’altro imputato e candidato a varie sentenze per corruzione giudiziaria nei processi “Ruby-ter”, in aggiunta alla condanna definitiva per una frode fiscale da 7,3 milioni (ma solo perché altri 360 milioni di dollari frodati si erano prescritti), ad altre nove prescrizioni e a una raffica di assoluzioni perché si era depenalizzato il reato. Fino al 2013, quando divenne ufficialmente un pregiudicato e uscì a viva forza dal Senato per entrare nell’ospizio di Cesano Boscone ad assistere incolpevoli coetanei affetti da Alzheimer, dunque per fortuna ignari di tutto, i due B. erano una sola persona. Provvedeva lui stesso a ricordarcelo ogni giorno, usando le istituzioni per sistemare i suoi processi, le sue tv, i suoi affari e malaffari. Poi da antieuropeista che era si travestì da europeista, da estremista si camuffò da moderato, da riciclatore di fascisti allergico ai 25 Aprile si mascherò da antifascista, da padre del populismo si travisò da antipopulista. E la carnevalata funzionò. Giornalisti e politici cominciarono a scindere il delinquente dal politico. I suoi processi (perlopiù rinviati per malattie vere o immaginarie) nelle cronache giudiziarie (peraltro con titoli e articoli sempre più invisibili), tutto il resto in quelle politiche. Come se ci fossero due B.. Fino all’ultima pochade con le farsesche riabilitazioni dai (finti) nemici: da De Benedetti a Stampubblica a Enrico Letta, che non manca mai di rimpiangerlo ed esaltarlo come “grande federatore del centrodestra”.

Intanto le Olgettine raccontano le sue mazzette per non farle parlare e i cazziatoni perché han parlato. La Cassazione conferma i suoi finanziamenti a Cosa Nostra e condanna i suoi sodali per aver violato mezzo Codice penale: dalla prostituzione (Tarantini, Mora, Fede, Minetti) alla corruzione giudiziaria (Previti), dalla mafia (Dell’Utri, Cuffaro, Matacena) alla corruzione semplice (Paolo B., Formigoni, Sciascia), dalla bancarotta (Verdini) alla compravendita di senatori (De Gregorio), dall’estorsione alla truffa (Lavitola). Quanto basta per farne un appestato da non toccare neppure con una canna da pesca. Invece lo rimpiangono pure i presunti avversari, ansiosi di riabbracciarlo con qualsiasi pretesto (“maggioranza Ursula”, Quirinale, briscola) anche se comprava senatori per rovesciare i loro governi, li faceva lapidare dai suoi mazzieri e vanta un Palmarès che neppure Al Capone. Un po’ per la sindrome di Stoccolma, un po’ perché paga bene, un po’ perché tanti vorrebbero essere lui, un po’ perché non è quel B. lì: è quell’altro. “Mica so’ Silvio: so’ Pasquale!”.

Sorgente: 2 B. al prezzo di 1 – Il Fatto Quotidiano

Hits: 628

Coronavirus, 3.794 nuovi casi e 36 decessi. In leggero calo i ricoverati, stabili i posti letto occupati in terapia intensiva – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 3.794 nuovi casi di infezione di Sars-Cov-2 tra i 574.671 tamponi analizzati, di cui 459.823 test antigenici rapidi. L’incidenza è dello 0,7 per cento e sale al 3% se si prendono in analisi i soli test molecolari e i contagi rintracciati attraverso quella tipologia di screening. I decessi […]

Leggi tutto ↣ Sorgente: Coronavirus, 3.794 nuovi casi e 36 decessi. In leggero calo i ricoverati, stabili i posti letto occupati in terapia intensiva – Il Fatto Quotidiano

Hits: 49

Arriva Gualtieri e spuntano i soldi. Dal Governo un miliardo a Roma


Widget not in any sidebars

Sembra passato un secolo da quando Virginia Raggi guidava la Capitale e puntualmente doveva rimboccarsi le maniche per trovare fondi per amministrare la

Leggi tutto ↣ Sorgente: Arriva Gualtieri e spuntano i soldi. Dal Governo un miliardo a Roma

Hits: 1371