Troppo Fuortes – Il Fatto Quotidiano

La democrazia ritrovata dopo la buia parentesi del vulnus contiano fa passi da gigante. L’altroieri, per dire, i ministri hanno potuto leggere con ben 8 minuti d’anticipo le 94 pagine della legge di Bilancio per studiarsela nei minimi particolari (5,1 secondi a pagina) prima di approvarla. Alla fine, ha rivelato il premier Draghi, è scattato l’applauso. E pazienza se ad applaudire sono stati solo i ministri tecnici che fanno il bello e il cattivo tempo col premier, più il solito Brunetta, mentre i ministri politici sono rimasti impassibili: è comunque bello sapere dall’oste che il vino è buono. Anche alla Rai son tutte rose e fiori. Lo dice a Repubblica l’amministratore-tanguero Carlo Fuortes: il suo piano “è una rivoluzione, e non è esagerato usare questo termine”, anzi è poco, infatti “è passato all’unanimità”, “i partiti non bussano alla mia porta”, il Cda vota tutto senza fiatare in perfetta “armonia fuori da logiche di maggioranza e opposizione”, anche perché han tagliato fuori l’unico partito di opposizione (FdI) , così la Rai da “broadcaster internazionale evolve” in “media company innovativa” (qualunque cosa significhi) che “pensa anzitutto agli utenti”, dà “ai cittadini un prodotto migliore”, “mette al centro” – tenetevi Fuortes – “il prodotto e la qualità” e i nuovi direttori – ci credereste mai? – “saranno scelti in base alle competenze”. Troppo Fuortes!

Elettrizzata dal tocco magico del tanguero, l’intervistatrice s’è scordata di domandargli come gli sia venuto in mente di affidare il controllo di tutto l’approfondimento – da Porta a Porta a Report, da Cartabianca a Mezz’ora in più, da Iacona alla Sciarelli – a un direttore solo al comando (si parla del tenero virgulto multiuso Moiro Orfeo), scavalcando i direttori di rete e cancellando pure quell’ombra di pluralismo lottizzato che garantiva un minimo di polifonia. A pensarci prima, B. si sarebbe risparmiato tutte le polemiche sull’editto bulgaro contro Biagi, Luttazzi e Santoro e sulla “struttura Delta” cara alla Repubblica pre-Sambuca (quella di D’Avanzo) e Renzi avrebbe evitato di papparsi tutte e sei le direzioni di rete e di tg, concentrandosi sull’unico megadirettore che conta davvero. Eppure nessuno scrive né dice nulla. Ma è solo questione di tempo. Finché la Rai rimane il servizietto privato dei Migliori, tutto va ben madama la marchesa. Ma basta aspettare che la destra vinca le elezioni e faccia quel che fanno ora i Migliori: cancellare l’opposizione dal Cda e nominare una Maria Giovanna Maglie a megadirettora galattica di tutta l’informazione. Poi vedrete che casino. Grideranno tutti al fascismo, senz’accorgersi di averlo armato loro. Diceva Lenin, a parti rovesciate: “La corda per impiccare i capitalisti ce la venderanno loro”.

Sorgente: Troppo Fuortes – Il Fatto Quotidiano

Hits: 724

Coronavirus, 4.878 nuovi casi e 37 morti. Balzo di ricoverati e incidenza dei test molecolari – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Nelle ultime 24 ore sono stati 4.878 i nuovi casi accertati in Italia tra i 477.352 tamponi processati, di cui 369.069 test rapidi. L’incidenza è quindi all’1%, ma lievita fino al 4,1 se si considerano i soli tamponi molecolari (oltre 4.400 contagi con meno di 110mila test). I decessi sono stati 37. Per quanto riguarda […]

Leggi tutto ↣ Sorgente: Coronavirus, 4.878 nuovi casi e 37 morti. Balzo di ricoverati e incidenza dei test molecolari – Il Fatto Quotidiano

Hits: 146

Il marito di Raggi: ‘Lei appena eletta tagliò la carta di credito che spetterebbe al sindaco per rappresentanza, Gualtieri appena insediato, ha lo stipendio raddoppiato’ – Silenzi e Falsità


Widget not in any sidebars

“C’è chi, appena eletta, taglia la carta di credito che spetterebbe al sindaco per rappresentanza, pagando di tasca propria ogni spesa e chi, appena insediato, ha lo stipendio raddoppiato, lui e tutta la sua giunta”. Lo ha scritto Andrea Severini, marito di Virginia Raggi e attivista M5S, in un post pubblicato sul proprio profilo Facebook. […]

Leggi tutto ↣ Sorgente: Il marito di Raggi: ‘Lei appena eletta tagliò la carta di credito che spetterebbe al sindaco per rappresentanza, Gualtieri appena insediato, ha lo stipendio raddoppiato’ – Silenzi e Falsità

Hits: 13627

Travaglio: “Salvini ha ottenuto il miracolo di far tornare la legge Fornero. Draghi? Sono preoccupato da cultura autoritaria dell’inchino” – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

“Matteo Salvini ha ottenuto il miracolo di far tornare la legge Fornero tra un anno. Non so come faccia a intestarsi la legge di Bilancio. In più, si ritrova la ex ministra al governo come consulente. Questa è la grande riforma: il ritorno a dieci anni fa”. Sono le parole del direttore de il Fatto […]

Leggi tutto ↣ Sorgente: Travaglio: “Salvini ha ottenuto il miracolo di far tornare la legge Fornero. Draghi? Sono preoccupato da cultura autoritaria dell’inchino” – Il Fatto Quotidiano

Hits: 1857

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 30 Ottobre: Il divanista è Renzi: assente 2 volte su 3. Non solo Zan – Il Fatto Quotidiano


Widget not in any sidebars

Il divanista è Renzi: assente 2 volte su 3. Non solo Zan. Presenta libri e va in Arabia a carico nostro. Senatore granturismo è presente appena al 39% di votazioni. Per il resto è in missione (20%) o assente ingiustificato (41%) per conferenze a gettone ecc.

Sorgente: In Edicola sul Fatto Quotidiano del 30 Ottobre: Il divanista è Renzi: assente 2 volte su 3. Non solo Zan – Il Fatto Quotidiano

Hits: 211