Ma mi faccia il piacere – Il Fatto Quotidiano

L’amuleto. “Auguri per i 70 anni di regno di Elisabetta II. La scienza (e il buon Dio) ci spiegheranno qual è il suo segreto!” (Matteo Salvini, segretario Lega, Twitter, 6.2). “La regina Elisabetta è positiva al Covid” (

Corriere.it, 20.2). Questo è peggio di Renzi e Fassino messi insieme.

Fulmini e saette. “Non ha senso preoccuparsi del Coronavirus. È molto più probabile avere un incidente stradale o essere colpito da un fulmine” (Roberto Burioni, virologo, intervista a Il Ducato, 4.2.2020). “Le possibilità che un ragazzo muoia di Covid sono le stesse che uno muoia colpito da un fulmine” (Giorgia Meloni, leader FdI, Stampa, 8.2). “Anni 2020-2021: Morti per fulmine negli Usa: 28 (di tutte le età). Morti per Covid negli Usa: 900 sotto i 18 anni” (Burioni, Twitter, 8.2). Mai dare retta a Burioni.

Poche idee, ma confuse/1. “L’unico che paga per il Covid? Briatore” (Libero, 18.2). Ma non era prostatite?

Poche idee, ma confuse/2. “Il titolo che Michele Serra si guarderebbe dal rifare oggi annunciava lo scatto dell’ora legale del 1992, non la sua scadenza: ‘Scatta l’ora legale, panico tra i socialisti’… Ammettere la figura del fesso direi che è il minimo” (Andrea Marcenaro, Foglio, 19.2). Ne avesse azzeccata una. 1) Quel titolo di Cuore uscì il 30 marzo 1991, un anno prima di Mani Pulite, quindi col trentennale e i relativi pentimenti c’entra come i cavoli a merenda. 2) Quel titolo era di Andrea Aloi, non di Michele Serra. Che, non avendolo fatto allora, non potrebbe rifarlo né pentirsene oggi. In compenso Marcenaro può tranquillamente fare la figura del fesso e poi rifarla.

Sostanzialmente. “I Green pass ci consentono sostanzialmente di frequentare gli ambienti al chiuso, che sono quelli più rischiosi, in maniera sicura, garantendo a chi sta vicino a noi di non essere infetto e quindi di non contagiare ed essere contagiato” (Walter Ricciardi, consulente del Ministero della Salute, Che tempo che fa, Rai3, 13.2). “Fake news: ‘Se ho fatto il vaccino contro Sars-CoV-2 e anche il richiamo con la terza dose non posso ammalarmi di Covid-19 e non posso trasmettere l’infezione agli altri’. Falso” (sito del Ministero della Salute). Questo lo cacciamo o continuiamo a pagarlo per non dargli retta?


Widget not in any sidebars

Fortunelli/1. “Calenda: ‘Mai più con i grillini’. Così il M5S rischia di restare fuori dai giochi” (Giornale, 20.2). Questi 5Stelle han più culo che anima.

Fortunelli/2. “La terza via di Calenda taglia fuori i Cinque stelle. Ira Conte: ‘Un arrogante’” (Stampa, 20.2). Invece di ringraziarlo.

Fortunelli/3. “Calenda: ‘O io o Conte’” (Libero, 20.2). Io sto al 2%, Conte al 15: fate voi.

Fortunelli/4. “Calenda: ‘Noi non accettiamo un confronto con M5S e FdI” (Libero, 202.). Pure la Meloni, quanto a culo, non scherza. Ma, per curiosità: “noi” chi?

A sua insaputa. “Calenda: ‘Né M5S, né Renzi’” (Repubblica, 14.2). Non s’è accorto di essere al governo con entrambi.

A sua saputa. “I 30 anni di Mani Pulite. Pomicino: ‘De Benedetti sapeva già tutto mesi prima’” (Giornale, 15.2). Gli sfuggiva solo che avrebbero arrestato pure lui.

L’Uomo Poltroncina. “Serve un patto tra riformatori. Adottiamo il metodo Draghi anche dopo il voto del 2023. Occorre un approccio strategico che coinvolga chi si riconosce nelle famiglie popolare, socialista e liberale, ma anche a chi ha dato con convinzione vita a questo governo” (Renato Brunetta, FI, ministro della Pa, Corriere della sera, 20.2). Tutta ‘sta supercazzola per dire che non si scolla dalla cadrega.

Senti chi parla. “A chi ha scritto, corretto o approvato le leggi che permettono a un imbroglione di truffare un miliardo – un miliardo! – con il superbonus e consentono a mafiosi, finti poveri e latitanti di incassare ogni mese il reddito di cittadinanza dovrebbe essere vietato a vita l’uso della parola ‘onestà’” (Sebastiano Messina, Repubblica, 17.2). Problema: quanti truffatori del superbonus e del reddito occorrono per totalizzare i miliardi (miliardi!) incassati da una sola famiglia, quella padrona di Rep?

Il Carra dei mentitori. “Le accuse erano false, ma mi mostrarono in ceppi. Ai pm serviva un segnale” (Enzo Carra, Riformista, 18.2). Infatti fu condannato definitivamente a 1 anno e 4 mesi per false dichiarazioni al pm sul caso Enimont.

Il titolo della settimana/1. “I cronisti servi di Mani Pulite” (F.F., Libero, 17.2). Collusi con la giustizia: vergogna.

Il titolo della settimana/2. “Mani Pulite non è stata un’impresa così esemplare da additare a modello meritevole di essere replicato” (Giovanni Fiandaca, Foglio, 17.2). Paura, eh?

Il titolo della settimana/3. “Diffusa lettera privata del padre di Renzi: magistrati come Pol Pot” (Piero Sansonetti, Riformista, 15.2). Uahahahah.

Il titolo della settimana/4. “Giustizia. Ultimo atto” (Carlo Nordio, ed. Guerini e Associati, febbraio 2022). Il suo. Poi, per fortuna, è andato in pensione.

Sorgente: Ma mi faccia il piacere – Il Fatto Quotidiano

Hits: 221

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*