Conte umilia Marsilio: “Un governatore in smart working”

Conte smonta Marsilio: “In smart working non si può governare, non si guida una Regione da Roma”.

 

Marco Marsilio, governatore uscente dell’Abruzzo e candidato delle destre per il bis alla guida della Regione, il centrosinistra gli rimprovera di essere “un marziano”. Nell’ultima fase del suo mandato, l’uomo della Meloni si è affannato a recuperare il tempo perso, anche per conoscere il territorio. Per esempio ha dovuto girare 305 comuni. Pur avendo i suoi genitori di Tocco da Casauria, infatti, il governatore è romano. E da romano è arrivato in Abruzzo. Ha praticamente fatto un viaggio inverso a quello di Ennio Flaiano. Da qui l’epiteto affibbiatogli di “marziano”. Ieri il leader del M5S, Giuseppe Conte, lo ha liquidato con una battuta che non avrebbe potuto essere più efficace.

 

Leggi tutto ↣ : Conte umilia Marsilio: “Un governatore in smart working”

Sondaggi elettorali: ecco l’effetto Sardegna

Sondaggi elettorali, ecco l’effetto Sardegna: salgono M5s e Pd, insieme possono battere le destre

Sui sondaggi elettorali si fa sentire l’effetto Sardegna: salgono Pd e M5s, oggi il campo progressista può battere le destre.

 

Leggi tutto ↣ : Sondaggi elettorali, ecco l’effetto Sardegna: salgono M5s e Pd, insieme possono battere le destre

Cinque anni di quasi nulla. Ecco il lascito di Marsilio

Cinque anni di governo di Marco Marsilio in Abruzzo si riassumono in un avverbio: “quasi”. Su tutte le grandi questioni – infrastrutture, transizione ecologica, sanità – il meloniano Marsilio, primo presidente di Regione di Fratelli d’Italia e candidato dalle destre per il bis, ci è andato vicino ma non ha mai fatto gol. Partiamo dai grandi temi. Ovvero le infrastrutture. Tra le grandi opere annunciate e pianificate c’è la Pescara-Roma. Per Marsilio è stato un “quasi” gol. Perché la regione è ancora a caccia dei fondi per colmare la cifra di 620 milioni stornati perché questi facevano capo al Pnrr. E siccome l’opera non sarà mai conclusa entro il 2026, lo stesso governo ha definanziato i primi due lotti di questa infrastruttura. Si tratta dunque ora di sostituire i fondi del Pnrr con le risorse dei fondi strutturali governativi, dunque i Fondi per lo sviluppo e la coesione (Fsc).

 

 

Leggi tutto ↣ : Cinque anni di quasi nulla. Ecco il lascito di Marsilio | LA NOTIZIA